-->
logo sidea
mobile

Responsive o adaptive. Qual è la migliore soluzione per un ecommerce?

Postato da Gestore

13 luglio 2016

Per quale sistema di progettazione della user experience il web designer deve optare nel design di un sito?
I dubbi crescono progettando e-commerce perchè ci si imbatte nell’eterna necessità di garantire la compatibilità multi device, vista l’enormità di dispositivi esistenti oggi sul mercato.
Quali sono le differenze?
Senza entrare molto nel tecnico il RESPONSIVE web design consente di realizzare un sito web che si adatta alle DIMENSIONI dello schermo del device.
E’ una soluzione molto comoda e utile che con la diffusione dei dispositivi mobili ha permesso di non perdere il passo delle evoluzioni nei comportamenti di navigazione degli utenti, sempre più connessi ed attratti dagli smartphone.
Ci sono però aspetti negativi del Responsive web design, come il download di intere parti di sito inutili che rallentano la navigazione e consumano la tanto preziosa banda degli utenti, oppure il corretto adattamento per schermi molto piccoli o molto grandi di immagini statiche non facilmente gestibili, basti pensare agli slider iper-orizzontali.

 

Il design ADAPTIVE invece indica una PROGETTAZIONE SPECIFICA e mirata alla mobile experience.

A questo punto appare evidente che non è una scelta quella tra design responsive e adaptive, ma una evoluzione perchè i designer più esperti, e soprattutto attenti all’esperienza utente ed alla usabilità dei sistemi, hanno evidenziato quanto l’uso degli smartphone sia profondamente diverso dall’uso di tablet e PC. Ed è per questo per nulla banale motivo che la “mobile experience” merita una progettazione ed un design unico e specifico.
Nasce così la logica adaptive, in cui il sito web è riprogettato totalmente per consentire una navigazione ed una user experience dedicata al mobile, non solo in ottica di funzionalità ma anche dei momenti di navigazione, ovvero in quale momento della giornata gli utenti usano gli smartphone per navigare.

 

Quindi meglio responsive o adaptive?
A questo punto diventano due le discriminanti, il budget e le competenze, due fattori strettamente legati.
Un sito Responsive consente di risparmiare tempo e denaro e, soprattutto se si utilizzano template precompilati, non sono necessarie competenze molto approfondite da parte di designer e sviluppatori.
Un sito Adaptive invece merita una progettazione specifica, pertanto il tempo e le competenze da dedicargli aumentano insieme al budget necessario.
E quindi tornando al mondo ecommerce, quale è la soluzione migliore?
Gli e-commerce Sidea Group sono tutti adaptive perchè avere una esperienza utente impeccabile e studiata ad hoc per quell’uso è fondamentale, e questo investimento si ripercuote positivamente in visite e tassi di conversione più elevati, pertanto l’equazione “più investo in qualità” e più ottengo “ritorni economici” in questo caso è decisamente vera.

Ecco l’ultimo progetto e-commerce con progettazione Adaptive – www.reginahome.it

 

 

 

Condividi

ARTICOLO PRECEDENTE

PROSSIMO ARTICOLO

seguici

SEGUICI SU

facebook